Le sei startup Fintech che dominano negli USA immagine-preview

Apr 1, 2019

Le sei startup Fintech che dominano negli USA

Ecco le 6 big statunitensi per l'anno 2019. Chi sono? Scopriamole in questa guida

Le startup attive nel settore del Fintech continuano ad attirare una crescente quantità di flussi di venture capital. Nel 2018 le valutazioni delle principali società private sono aumentate fino ad incoronare almeno sei nuovi Unicorni del Fintech. Queste startup statunitensi del settore Fintech hanno raccolto 12,4 miliardi di dollari in finanziamenti, il 43% in più rispetto al 2017. Questa crescita ha superato l’aumento del 30% degli investimenti in venture capital su tutto il mercato statunitense. In media le imprese operanti in questo comparto tendono ad investire circa due o tre volte in più rispetto alle startup operanti in altri settori. Ecco le 6 società Fintech USA che domineranno il 2019.

Le sei startup da tenere d’occhio

  1. Stripe, 22.5 miliardi di dollari

In origine era un servizio utilizzato dai piccoli venditori online per gestire i pagamenti. Oggi Stripe serve anche i giganti della tecnologia come Microsoft e Amazon. Nel 2018 la società ha annunciato tre nuovi prodotti di alto valore aggiunto che riguardano l’innovazione tecnologica, con l’emissione di carte di credito, l’adozione di software per gli stores e una piattaforma di fatturazione per le attività in abbonamento. I cofounder sono il CEO Patrick Collison, 30 anni, e il presidente John Collison, 28 anni. I due fratelli irlandesi hanno lanciato Stripe nel 2011.

 

  1. Coinbase, 8 miliardi di dollari

Coinbase è un’exchange, cioè un intermediario per lo scambio di beni digitali con sede a San Francisco, in California. Fondata a giugno 2012 da Brian Armstrong e Fred Ehrsam, ha due prodotti chiave: una interfaccia per lo scambio al dettaglio di criptovalute (Bitcoin, Bitcoin Cash, Litecoin) e uno scambio di beni digitali globale (GDAX).

 

  1. Robinhood, 5,6 miliardi di dollari

Questo Broker offre la possibilità di fare trading online di azioni, ETF e criptovalute tramite un’app mobile. Il servizio di abbonamento di Robinhood Gold, che parte da 6 dollari al mese, offre agli investitori accesso al margine di negoziazione.

 

  1. Ripple, 5 miliardi di dollari

Ripple è una criptovaluta utilizzata ad oggi da società come UniCredit, UBS e Santander, oltre che da reti di pagamento come infrastruttura tecnologica.

 

  1. SoFi, 4,4 miliardi di dollari

Fondata nel 2011, la SoFi ha iniziato nel settore dei prestiti agli studenti e, successivamente, si è diversificata in altri servizi per i millennial, tra cui mutui, consulenza robo-investing e assicurazioni sulla vita.

 

  1. Credit Karma, 4 miliardi di dollari

Offre ai suoi oltre 85 milioni di membri una varietà di servizi gratuiti, tra cui software per il calcolo delle tasse, credit scores 100% free e opera come piattaforma di gestione finanziaria.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter