Community, Engagement e Design: gli ingredienti per co-creare al meglio insieme ai tuoi clienti | Smartmoney
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 25 giugno 2019 alle 19:04

Community, Engagement e Design: gli ingredienti per co-creare al meglio insieme ai tuoi clienti

Giuseppe Montella a ottobre 2018 entra in illimity come Head of Design con l’obiettivo di disegnare un’experience differenziante per una banca di nuovo paradigma, all’insegna del coinvolgimento dei clienti, prototipazione e continua sperimentazione

Oltre gli schemi, oltre i pregiudizi, oltre gli errori passati. Partire da una community di utenti vuol dire vedere sempre oltre.

 

Il ruolo degli utenti

Sempre più informati, alla ricerca di trasparenza e promesse durature.

Sempre più interessati alle esperienze ma solo se rilevanti, semplici e personalizzate.

Sempre più protagonisti.

Nel 2019 gli utenti sono soggetti con molto più potere rispetto al passato e la sfida di tutti i brand è quella di ascoltarli, coinvolgerli, conquistarli.

 

Leggi anche: illimity, l’ambizione di creare una banca nuova

Vai oltre la forma

illimity non poteva che iniziare il suo percorso coinvolgendo gli utenti nella costruzione della sua banca di nuovo paradigma, per questo è nata la community Vai oltre la forma.

Da dicembre ci siamo confrontati in un dialogo aperto, continuo ed interattivo fatto di survey, quiz, contest per individuare i bisogni, le idee, i desideri e gli obiettivi del nostro futuro target.

Ed è proprio grazie a questo continuo dialogo che sono nati i pilastri su cui progettare la nuova banca: trasparenza, solidità e supporto umano sono le conferme che ci si aspetta; pagamenti istantanei, personalizzazione e dialogo continuo con la propria banca sono i fattori su cui costruire differenziazione.

Ma la community è fatta soprattutto di persone, storie e valori

Come quella di Mariangela che ci dice “Una mamma è come un capo aziendale” e quindi va ascoltata. O di Gregorio, che ha provato 100 banche, conoscendone ormai tutti i difetti e quindi ci aspetta al varco. O di Francesca, che è “meglio di TripAdvisor”, a cui gli amici chiedono sempre un parere prima di scegliere.

I competitor potranno col tempo replicare le idee ma difficilmente potranno riprodurre storie e valori di un’intera community che giorno dopo giorno ha costruito la banca del futuro.

 

L’importanza dell’experience

All’inizio, il reward è stato sicuramente un fattore importante per lo start-up della community.

Per guadagnare la partecipazione attiva degli utenti è stato fondamentale trasformare un panel di ricerca in una piattaforma ingaggiante e fidelizzante: contenuti quotidiani, survey rapide, spazio a contributi creativi ed artistici: un’experience veloce, semplice e gratificante.

 

Prossimi passi

Sempre più spazio al confronto, alla co-creazione, alla creatività e all’innovazione.

Nei prossimi giorni i membri della community potranno provare in anteprima i servizi che loro stessi hanno contribuito a progettare.

Così, testando e migliorando continuamente, senza paura di sbagliare, ogni membro della community contribuisce positivamente alla nascita della nuova banca; e a trovare finalmente risposta alla nostra domanda “si può fare innovazione in una banca?”.

La risposta tra poche settimane la daranno Mariangela, Gregorio, Francesca e tanti altri!

Stay tuned!

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter