Amazon, 2mila posti a tempo indeterminato nel 2018 | Smartmoney immagine-preview

Dic 12, 2018

Amazon, 2mila posti a tempo indeterminato nel 2018

Superata la soglia dei 1.700 fissata fra gli obiettivi, ora i dipendenti in tutto il Paese sono 5.500. Continuano gli investimenti in nuovi centri

Oltre duemila posti di lavoro a tempo indeterminato creati nel corso del 2018. Una crescita superiore al 50% rispetto all’anno scorso. Sono i numeri di Amazon, che annuncia di aver superato nel corso dell’anno il numero di assunzioni programmate, che era fissato a 1.700 persone. Ad oggi i dipendenti a tempo indeterminato in tutto il Paese sono 5.500.

Chi sono i 5.500 dipendenti?

Ma chi sono queste 5.500 persone? C’è di tutto, fra loro: dagli ingegneri e sviluppatori di software alle posizioni di livello base, come magazzinieri e fattorini. In particolare i 2mila nuovi assunti sono dislocati in diverse aree del Paese, da Milano a Passo Corese, da Vercelli a Castel San Giovanni e Cagliari. “Queste posizioni lavorative offrono una retribuzione competitiva e molti benefit, inclusi programmi innovativi per il settore, come Career Choice, e programmi d’avanguardia di congedo parentale” spiega l’azienda. Amazon ha investito oltre 1,6 miliardi di euro nelle sue attività italiane dal lancio nel 2010 di cui oltre 800 milioni solo nel 2018.

Siamo orgogliosi di aver accolto quest’anno più di 2mila nuovi amazoniani all’interno dei nostri team in tutto il Paese, mentre continuiamo a offrire supporto ai clienti italiani e alle piccole imprese – ha spiegato Mariangela Marseglia, Country manager di Amazon.it e Amazon.es, nella foto qui sopra – è ancora il day one per Amazon in Italia e continueremo a lavorare sodo per offrire il miglior supporto possibile ai clienti e per aiutare i produttori e gli imprenditori locali a continuare ad avere successo in Italia e nSupel mondo“.

Tutto questo si aggiunge ovviamente al supporto a chi vuole avviare una nuova attività, digitalizzarne una esistente o creare un’altra fonte di guadagno per integrare le proprie entrate attraverso strumenti e servizi come Vendi su Amazon e Logistica di Amazon. A loro volta le aziende italiane che vendono su Amazon hanno creato in Italia più di 10mila posti di lavoro a tempo pieno per gestire la loro attività di vendita sul “negozio del mondo”.

Gli investimenti

Quanto agli investimenti, Amazon continua a scommettere nella propria infrastruttura logistica in tutto il Paese. Dopo aver aperto due nuovi centri di distribuzione a Passo Corese e Vercelli e cinque depositi di smistamento in tutta Italia nel corso del 2017, quest’anno Amazon ha aperto sei nuovi depositi di smistamento e un nuovo centro di smistamento a Casirate (Bergamo).

La creazione di posti di lavoro permanenti nei nostri centri di distribuzione e l’apertura del nostro nuovo Centro di smistamento a Casirate, dove creeremo 400 nuovi posti di lavoro nei prossimi tre anni, dimostrano l’impegno di Amazon in Italia – spiega Fred Pattje, Amazon Operations Director per l’Italia e la Spagna – investimenti atti a migliorare ulteriormente il nostro supporto ai clienti italiani e a supportare il crescente numero di piccole e medie imprese indipendenti che vendono su Amazon e utilizzano il servizio Logistica di Amazon. Attraverso queste strutture all’avanguardia, Amazon garantisce un ambiente di lavoro ottimale per i dipendenti e offre opportunità di sviluppo professionale, retribuzioni competitive e benefit esclusivi“.

Fra le ultime novità, anche l’apertura di una nuova divisione europea di Amazon Web Services a Milano per l’inizio del 2020. Consentirà ai clienti italiani di gestire le applicazioni e archiviare dati in Italia, offrendo agli utenti finali i propri servizi con una latenza ancora più bassa. La Region AWS Europe (Milano) includerà tre Zone di disponibilità (Availability Zones) e sarà la sesta regione di AWS in Europa, insieme a quelle esistenti in Francia, Germania, Irlanda, Regno Unito e, entro la fine del 2018, in Svezia.

Gli stipendi

Capitolo stipendi. “Tutti i dipendenti a tempo indeterminato di Amazon ricevono una retribuzione competitiva e un pacchetto completo di benefit – spiega l’azienda – tra cui assicurazione medica privata dal primo giorno di lavoro, assicurazione sulla vita, uno sconto per acquisti su Amazon e un piano pensionistico aziendale. Amazon offre inoltre ai dipendenti dei centri di distribuzione un programma innovativo chiamato Career Choice, che finanzia la formazione degli adulti coprendo anticipatamente fino al 95% dei costi della retta e di ulteriori costi correlati per corsi di formazione scelti dal personale, fino ad un massimo di 8mila euro”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter