immagine-preview

Ott 25, 2018

Martha’s Cottage raccoglie 207mila euro su Mamacrowd

Mancano ancora due mesi alla fine della campagna ma ha già superato l’obiettivo di 200 mila euro. I fondi raccolti saranno investiti per entrare in nuovi mercati e attirare nuovi clienti con attività di marketing mirate

Martha’s Cottage, il più grande e-shop dedicato al matrimonio in Italia e in Europa, ha lanciato la sua prima campagna di crowdfunding su Mamacrowd. A quasi due mesi dalla fine della campagna, la startup siracusana ha superato l’obiettivo di raccolta, totalizzando adesioni per oltre 207mila euro.

crowdfunding

Martha’s Cottage crowdfunding

I fondi raccolti con la campagna verranno investiti in marketing e innovazione tecnologica, per migliorare l’esperienza d’acquisto sul sito e l’automatizzazione del magazzino. L’obiettivo finale è di rafforzare la presenza sui mercati internazionali. La startup ha avviato l’espansione internazionale nel 2016 e un anno dopo ha chiuso l’esercizio con un fatturato più che raddoppiato, pari a 1,5 milioni di euro, di cui il 17% realizzato all’estero: Francia, Spagna e Germania. A chi investirà in questa campagna e diventerà quindi azionista di Martha’s Cottage, l’e-commerce del matrimonio riserverà sconti continuativi per l’acquisto di gadget e accessori per il matrimonio e più in generale per organizzare delle feste uniche, oltre a un kit di benvenuto.
“Le adesioni raccolte in meno di due settimane ci confermano il grande potenziale di Martha’s Cottage e ci spingono a continuare a crescere e a puntare sul mercato internazionale – racconta Salvatore Cobuzio, CEO e Co-Founder di Martha’s Cottage –. Negli ultimi due esercizi abbiamo più che raddoppiato il nostro fatturato di anno in anno. Solo nel nostro settore, quello degli accessori e dell’oggettistica per la festa di nozze, c’è un mercato ancora non presidiato che nel mondo occidentale vale 17 miliardi di euro. Il capitale raccolto attraverso questa campagna di equity crowdfunding servirà per supportare le attività di marketing rivolte ad espandere la base clienti e quindi a crescere a livello nazionale ed internazionale. A oggi realizziamo il 20% dei ricavi all’estero e l’obiettivo per il 2020 è di salire a quota 85% ”.

Martha’s Cottage

Fondata alla fine del 2013 da Salvatore Cobuzio, Simona Canto, Laura Bevelacqua e Tiziana Mendolia, operativa dal 2014, il merito di Marthas’s Cottage è stato quello di aver intercettato il cambiamento di un business da tradizionale a digitale, cogliendo la grande opportunità che si è presentata quando le millennial hanno iniziato a usare il web per organizzare il proprio matrimonio. In media per un matrimonio si spendono circa 30 mila euro: di questi, il 50% è dato da servizi offline come il catering e la location. La restante parte è vendibile online. La vendita di prodotti e accessori per matrimonio copre il 10% di quel budget. Considerato che nel mondo occidentale si celebrano ogni anno oltre 5 milioni e mezzo di matrimoni ogni anno – e si tratta di un numero destinato ad aumentare con le unioni gay – il mercato per la vendita di prodotti e accessori per la festa di nozze supera, a livello internazionale, i 17 miliardi di euro.
Ad oggi, con 45 mila spose clienti, la media di 150 matrimoni al giorno, un catalogo di 5 mila prodotti e una presenza consolidata in Italia, Francia, Spagna e Germania, Martha’s Cottage è l’e-commerce leader in Europa in questo segmento di mercato.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter