Silvia Camisasca

Silvia Camisasca

Fisico e giornalista. Dopo la maturità classica mi sono laureata in fisica nucleare-teorico con una tesi sulla radioattività ambientale naturale (2000). Ho seguito un master in archeometria al Museo del Louvre di Parigi sui metodi fisico-chimici di datazione dei Beni Culturali, soprattutto su tela. Ho frequentato un Master in Scientific Comunication alla New York University. Nel 2010 ho ricevuto un riconoscimento dal Presidente della Repubblica per una raccolta di racconti di scienza per bambini. Nella mia prima vita, da “ricercaore”, ho lavorato al Ministero dell’Ambiente, occupandomi dei metodi di monitoraggio d’inquinamento indoor. Sono stata coautrice -per diversi anni- dell’Annuario Ambientale pubblicato dal Ministero. Ho partecipato ai tavoli interministeriali di ISPRA e ISS e, quindi, della redazione delle linee guida relative al risanamento dei poli di Porto Marghera e Crotone. Ho collaborato con l’Università di Napoli Federico II per la definizione di alcuni protocolli sul rischio ambientale per le scuole. Intanto è iniziata la mia seconda vita, quella di giornalista, collaborando con Il Corriere della Sera e con la rivista Quark. Attualmente collaboro con i quotidiani Avvenire, l’Osservatore Romano e il mensile di archeologia Archeo. Mi piace viaggiare, leggere, l’arte in ogni sua forma: dall’architettura al cinema. Mi piace vivere il mare: il nuoto, le immersioni, la vegetazione. Sono un’appassionata di pattinaggio e di volo. Di Catullo e Bruce Springsteen