VIDEO: Mille anni di banche, riassunti in 5 minuti

Lo sapevate che le banche sono nate in Italia (e sono morte negli Usa)? Guardate questo bellissimo video

[iframe id=”https://www.youtube.com/embed/fTTGALaRZoc”]

C’era una volta, la banca

Questo bellissimo video racconta come in una fiaba tutta la storia delle banche, dalla loro nascita (in Italia), al boom finanziario, al collasso delle grandi banche d’affari del 2008, fino ai nuovi servizi finanziari come microcredito e crowdfunding.

Le banche, secondo gli autori del video, sono come «un indovinello avvolto in un enigma. Ne abbiamo di tutti i tipi e sappiamo che fanno cose che non capiamo con i nostri soldi, mentre l’ultima crisi ha lasciato un sentimento di profonda diffidenza e confusione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

VIDEO: Cosa pensano davvero del fintech 500 manager della finanza

Pwc ha chiesto 500 protagonisti del mondo della finanza (alcuni di loro già dentro il fintech) di predire come cambieranno i servizi finanziari entro i prossimi 5 anni I risultati in questa infografica animata

Alla scoperta delle frontiere digitali della didattica: il 5 maggio c’è l’Edu Day a L’Aquila

Si terrà in Abruzzo la seconda edizione dell’Edu Day di Microsoft, una giornata di formazione e informazione dedicata a insegnanti, animatori digitali e dirigenti scolastici sulle nuove tecnologie digitali per la didattica

Dal Mit un nuovo dispositivo che estrae acqua potabile dall’aria

Alimentato dalla sola energia solare, il sistema potrebbe aiutare a risolvere i problemi di approvvigionamento idrico nel mondo: con un materiale innovativo e una tecnologia all’avanguardia può funzionare anche in aree aride, dove l’umidità non supera il 20 per cento

La Nato aprirà un centro di Info warfare, a Helsinki

“Il centro – ha detto il ministro degli Esteri finlandese Timo Soini in conferenza stampa – è stato realizzato per sensibilizzare alle minacce ibride e a come queste possano sfruttare le vulnerabilità delle moderne società occidentali.