Tutte le startup fintech italiane in una mappa interattiva

L’eCommerce, le piattaforme di crowdfunding, chi si occupa di pagamenti, e poi ancora i dati e le monete alternative, in una sola mappa. Ecco l’elenco navigabile di tutte le realtà fintech (startup e non solo) in Italia. Speriamo ci siano tutte, in caso contrario segnalatecelo!

Consideratelo un piccolo regalo di fine anno. Abbiamo censito tutte le startup e le imprese fintech (vecchie e nuove) italiane e ne abbiamo fatto una mappa navigabile aperta, che aggiorneremo costantemente.

Fintech-2016-Italia_MAPPA

La lunga corsa del fintech in Italia

All’Open Summit di Startupitalia 3 finaliste su 10 sono state startup fintech, segno che il settore in Italia sta facendo bene, ma si investe ancora poco: nei round “a 2 cifre”, citiamo per tutti MoneyFarm, gran parte delle risorse arrivano da investitori non italiani.

Come ha già scritto proprio qui Roberto Ferrari dopo l’Open Summit, «il treno Fintech sta diventando un missile. Già nel 2014 gli investimenti globali erano raddoppiati rispetto al 2012, portandosi a 12 miliardi di dollari. I dati del 2015 fino a tre mesi dalla fine, fonte CBInsight, sono già a oltre 10 miliardi e l’ultimo mese registrato, Settembre è stato quello record di questo anno, con circa 5 mld». Ma il gap con l’Europa è davvero considerevole: «L’Italia – secondo l’Ad di CheBanca – non è al passo. […] Per dare un idea nel primo semestre il settore VC ha investito in Italia 20 milioni di euro, per oltre 5 mila startup. In Francia nello stesso semestre sono stati investiti 431 milioni, in Germania 1,05 miliardi, in UK 1,41 miliardi».

Leggi anche: 3 motivi per puntare tutto sul Fintech nel 2016

Cosa c’è nella mappa

Nella mappa delle startup fintech, che è stata realizzata con Google Maps, per ogni realtà censita vi sono: il settore di riferimento, una breve descrizione, l’anno in cui la startup o l’impresa è stata fondata e (se comunicato) l’iinvestimento iniziale, i nomi dei fondatori, quello del Ceo e i contatti (sito, mail, social).

Clicca qui per navigare la Mappa delle startup Fintech in Italia

Italia a metà

Dalla mappa emerge, anche visivamente, la grande concentrazione di imprese e startup fintech nell’Italia centro-settentrionale, mentre al Sud il settore conta ancora poche attività.

Work in progress

Lo abbiamo già detto: questa mappa è aperta ed è solo lo step zero, un punto di partenza. La aggioneremo periodicamente, anche grazie alle vostre segnalazioni. Intanto, buona navigazione.

Aldo V. Pecora
@aldopecora

Mappa a cura di Chiara Trombetta – @trumphy

Ha collaborato Giulia Pavani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai banchi di scuola al pitch. I finalisti del progetto “A Scuola di Startup” a DigithON 2017

Il progetto realizzato da AuLab ha coinvolto per il terzo anno consecutivo studenti delle scuole secondarie superiori. Il team vincitore sarà premiato dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e Bat. Abbiamo intervistato Davide Neve, CEO di AuLab

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito