Redazione

Redazione

Nov 11, 2014

Crowdfunding: ecco i primi 6 progetti co-finanziati da Fastweb

Fastweb ha partecipato alla raccolta di denaro in crowdfunding su Eppela dei primi 6 progetti: dal wi-fi di Assowifi all'algoritmo di Datalytics passando per la stampante 3D Living.

Schermata-2014-06-26-alle-13.09.06

(Comunicato stampa)

A quattro mesi dal lancio di Fast Up, il programma che sostiene chi ha idee innovative di impresa e vuole realizzarle testandone le potenzialità di mercato attraverso lo strumento del crowdfunding, Fastweb annuncia il co-finanziamento dei primi sei progetti. Fastweb si è impegnata infatti a sostenere ogni mese i progetti che, tramite Eppela, la principale piattaforma di crowdfunding reward based in Italia, sono riusciti a raccogliere dalla rete il 50% del budget richiesto, co-finanziandone il restante 50%.

“Fastweb è particolarmente orgogliosa di aver contribuito alla realizzazione delle prime idee scelte dalla rete” ha dichiarato Sergio Scalpelli, direttore Relazioni Esterne e istituzionali di Fastweb. “Con Fast Up sosteniamo progetti che nascono dall’innovazione, dalla passione e dalla creatività, valori che sono alla base del nostro Dna da sempre. Il successo riscontrato dai primi progetti dimostra, ancora una volta, che le moderne tecnologie e il mondo digitale possono essere davvero alla portata e al servizio di tutti”.

I progetti che hanno già ricevuto i primi finanziamenti sono:

BitBag, la linea di borse (e non solo) che unisce design e qualità, tecnologia di geolocalizzazione ed esperienza di Community

Ovumque, il kit domotico di design che collega a Internet e gestisce in modo integrato differenti oggetti domestici;

AssoWiFi, una piattaforma di autenticazione per semplificare l’accesso alle reti Wi-Fi free;

3D Living, una stampante 3D piccola, compatta ed economica;

Driver2Home, il servizio che fornisce un autista per la propria auto quando non si è nelle condizioni di guidare;

Datalytics, un algoritmo che monitora le opinioni espresse su Twitter.

Tramite i finanziamenti ricevuti i progetti saranno sviluppati e consolidati con l’obiettivo di essere lanciati sul mercato. Per esempio, i creatori di BitBag implementeranno la app ampliando la capacità di ospitare la Community dei possessori delle borse e miglioreranno la tecnologia di geolocalizzazione, mentre il team di Ovumque potrà concentrarsi sulla realizzazione del prototipo e dell’interfaccia della app di gestione. Driver2Home investirà invece nello sviluppo della app e nell’implementazione del servizio.

Fast Up continua e chiunque abbia un’idea d’impresa può partecipare al programma proponenedo il suo progetto a Eppela. Gli ambiti di maggiore interesse sono l’educazione digitale, le smart city, l’internet delle cose, la robotica e la domotica e le idee verranno selezionate in base al contenuto innovativo e alla capacità di avvicinare la tecnologia alle persone e di migliorarne la vita e il lavoro con l’aiuto del digitale.

Tra tutte le nuove idee proposte a Eppela che raggiungeranno tramite il crowdfunding almeno il 50% del budget stabilito, Fastweb ed Eppela selezioneranno quelle a cui corrispondere il rimanente 50%, fino ad un massimo di 10mila euro per progetto. Il budget complessivo messo a disposizione da Fastweb per il 2014 è di 90mila euro.