Redazione

Giu 15, 2016

Redazione

Giu 15, 2016

Fintech, 9 trend inarrestabili (e un libro da leggere subito)

General manager di CheBanca, ma soprattutto tra i massimi esperti del fintech, sul quale ha scritto un libro. Qui 9 trend sul futuro dei soldi, secondo Roberto Ferrari

Sono 9 i trend del fintech del futuro secondo Roberto Ferrari, direttore generale di CheBanca! e autore del libro “L’era del Fintech: La rivoluzione digitale dei servizi finanziari”, un volume ricco di analisi e scenari, raccontati anche attraverso le voci di alcuni tra i più grandi influencers ed esperti dell’industria finanziaria, come Yoni Assia, Mariano Belinky, Anne Boden, Rob Findlay, Nick Hungerford, Brett King, Michal Panowicz, e Matteo Rizzi.

 copertina-libro-ferrari

«Senza una vision, non c’è futuro»

Su BankNxt, Ferrari in un post spiega che non è compito semplice fare una previsioni di come il fintech è destinato a cambiare nei prossimi anni, date le variabili in gioco, abitudini dei consumatori, dinamiche del marketing, tecnologia, regolamenti, e le interazioni tra queste forze: «Tuttavia, la prima regola per costruire il futuro è avere una vision. Senza, non c’è futuro» scrive Ferrari.

La lezione di Bill Gates

I cambiamenti del mondo non avvengono rapidamente, ma sono il frutto di anni, “ce ne sono voluti 20 per vedere la nascita della Rete come la conosciamo oggi, ma poi tutto è cambiato” spiega Ferrari, il quale riprende una massima di Bill Gates, “Sovrastiamo i cambiamenti che avvengono nei prossimi due anni e sottostimiamo quelli che avvengono nei prossimi 10”. Nel post Ferrari scegli di concentrarsi sui cambiamenti nel medio termine “che forniscono una mappa per orientarsi”.

9 trend del fintech su cui scommettere

1. L’arrivo dei “big guys” della Silicon Valley;

2. La crescita delle open APIs e del marketplace (dal lending e funding al marketplace banking);

3. La “finintegration”, tutto sarà integrato con il fintech;

4. La crescita dei millenials e le nuove generazioni;

5. L’esplosione dei big data e dell’intelligenza artificiale;

6. La nascita di banche sempre più personalizzate, one-to-one;

7. La banca dappertutto e ovunque con soluzioni nell’ambito dell’Internet of things;

8. Transazioni più sicure, veloci, con info in tempo reale grazie ai distributed ledger come la blockchain;

9. L’inclusione finanziaria e la crescita del Sud e dell’Est del mondo.

«Alcuni di questi cambiamenti avranno un impatto più lungo, altri saranno più veloci, come tutte le soluzioni che porteranno strumenti di pagamento più rapidi e con info in tempo reale. I trend non sono in ordine cronologico, tutti partiranno e avranno diversi sviluppi a secondo del Paese, dalle leggi e le abitudini dei consumatori» conclude Ferrari.

Potrebbe interessarti

L’intervista che non ti aspetti: Matteo Rizzi (FintechStage) e Roberto Ferrari (CheBanca!)

rizzi-ferrari-amici

Sono tra i massimi esperti di fintech in Italia e, probabilmente, in Europa. Il primo ha lasciato il mondo delle banche per finanziare startup fintech, l’altro ha voluto nella sua banca un vivaio per startup e tecnologie disruptive. Ecco la loro intervista doppia. Continua a leggere…»