8 strategie dei social media manager per chi fa eCommerce

Ecco alcune regole base usate dai social media manager che possono essere utili anche a chi fa eCommerce

Nessuno sta sui social con l’intento di fare shopping. A questo serve il marketing, e in questo caso il social media marketing, che ha come primo obiettivo la condivisione, e poi la vendita.

ecommerce-consigli-social_copertina
Approfondisci: Cos’è il social commerce

Ecco alcune strategie di social media management che hanno dimostrato di essere particolarmente efficaci nel commercio elettronico.

1. Attento agli errori

Assicurati di pensare attentamente alle parole che usi nei tuoi post sui social. Ricorda prima di tutto che stai andando a vivere su internet per sempre e che il successo dei tuoi affari dipenderà soprattutto da quello che farai vedere di te. Stai molto attento a quello che scrivi e fai sempre un triplo check per verificarne l’esattezza. Questa è davvero la regola più importante.

2. Comunica con le immagini

Condividi le immagini, quando possibile. I tuoi seguaci e chiunque altro veda i tuoi post scorrono tutto velocemente: dovrai essere in grado di catturare la loro attenzione e portarli a cliccare sui tuoi contenuti.

3. Fai recensioni

Scrivere e condividere recensioni può essere uno degli strumenti di vendita più efficaci per farti conoscere. La gente si fida delle recensioni online, quasi quanto la raccomandazione di un amico fidato.

4. Interagisci

Sei sui social media per creare un volto umano della tua attività e per interagire coi tuoi followers (e clienti). Leggi i loro post, commentali se necessario. Tratta ognuno come fosse tuo amico personale. Farai crescere l’engagement e il sentimento di fiducia verso i tuoi prodotti.

5. Diventa influencer (o fatti amici gli altri influencers)

Iscriviti e partecipa ad ogni gruppo legato al tuo settore. E ricorda sempre di invitare i tuoi followers e clienti a partecipare: vedranno te come un utente esperto e chi non ti conosce sarà attirato dal tuo alto potere di engagement. Ogni settore è una nicchia, e in quanto tale ha i propri appassionati e i trascinatori. Ovviamente, la situazione ideale sarebbe che tu sia già un influencer, ma anche se ancora non lo sei puoi diventarlo, interagendo e costruendo relazioni con altri influencers.

6. Non sparire

Posta costantemente. Se non hai tempo per gestire i profili social della tua azienda, prendi in considetazione l’outsourcing o l’utilizzo di strumenti di social media management tipo Hootsuite che ti atiutino a pianificare le pubblicazioni.

7. Utilizza pochi hashtag

Non è necessario creare un hashtag per ogni singolo post che scrivi o, peggio ancora, riempire un post di hashtag a sproposito. Usa il poco che basta per essere trovato da chi segue quel determinato argomento o settore.

8. Sii breve

Se vuoi che la gente ti legga e compri da te crea titoli coinvolgenti e scrivi post più brevi e concisi possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è l’African Summer School, la scuola di startup italo-africane nata a Verona | Intervista

Dal 24 al 30 luglio a Villa Buri la 5^ edizione dell’iniziativa in collaborazione con il Business Incubator for Africa. La testimonianza del Direttore, Fortuna Ekutsu Mambulu. E di Andrea Casale, tra i fondatori di “Serviettes Ingabire” (progetto vincitore dell’edizione 2016)

Il primo viaggio dell’automobile volante del papà di Google

Kitty Hawk è stata sviluppata in Silicon Valley ed è un veicolo completamente elettrico in grado di muoversi per il momento solo sull’acqua per motivi di sicurezza. Presto potrebbe aiutare a superare il problema della congestione del traffico cittadino

Accordo tra Colombini e la startup Sweetguest per arredare le case in affitto

L’azienda di arredamento sceglie il progetto di Rocco Lomazzi ed Edoardo Grattirola che rende l’immobile performante, mette in risalto i punti di forza della casa, si occupa della gestione del check in e anche dei lavori di manutenzione