Scott Patterson (il Luke di “Un mamma per amica”) lancia il proprio marchio di caffè

L’attore (che ha interpretato il ruolo di Luke dal 2000 al 2007) ha detto che il nome del brand dovrebbe essere Scotty P’s Big Mug Coffee

I numerosi fan della serie “Una mamma per amica” conoscono perfettamente il locale di Luke e l’amore delle due protagoniste – le ragazze Gilmore –  per il caffè preparato dal personaggio interpretato da Scott Patterson. L’attore ha dichiarato in una recente intervista alla testata Wealthmanagement.com che sta per lanciare un proprio brand di caffè. Dalla finzione alla realtà, Patterson ha chiarito che il nome del brand dovrebbe essere Scotty P’s Big Mug Coffee, ma non ha rivelato ulteriori dettagli.n Patterson, che ha interpretato il ruolo di Luke dal 2000 al 2007, ha dichiarato di essere un gran bevitore di caffè anche nella vita reale e di essere nelle ultime fasi di preparazione per il lancio del proprio marchio. Il richiamo al personaggio di Luke era stato già utilizzato dall’azienda Urban tee Farm, che aveva creato una miscela di caffè dal nome “Luke’s diner”, e dalla Keurig che aveva lanciato una linea ispirata alla celebre serie tv.

L’anno scorso, per il revival trasmesso da Netflix, molti coffee shop statunitensi sono stati trasformati in “Luke’s diner”temporanei.  I commenti dei lettori dei quotidiani inglesi che hanno riportato la notizia  relativa al nuovo business di Patterson si dividono tra fan soddisfatti e utenti scettici, che si domandano quanto l’attore sia competente in materia. Ora, non resta che aspettare e sorseggiare la nuova miscela proposta da Patterson.  Ognuno, dopo, potrà dire la sua.

No Commenti a “Scott Patterson (il Luke di “Un mamma per amica”) lancia il proprio marchio di caffè”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Da ottobre a Milano il primo bike sharing senza stazioni. Mobike

Inquadri il Qr con lo smartphone, sblocchi la bici e la parcheggi dove ti è più comodo. Poi paghi tramite l’applicazione. Funziona così il primo servizio di condivisione delle bici a flusso libero che permette agli utenti di arrivare vicini alla propria destinazione con le due ruote