Ecco le 4 startup vincitrici del GrandPrix fintech

Borsadelcredito, Cryptodeer, Modefinance e Wolf of trading si sono aggiudicati il GrandPrix fintech assegnato oggi durante SmartMoney.

Schermata 2014-10-01 alle 16.54.25

Un portale per la ricerca del credito per le piccole e medie imprese, una criptomoneta tutta italiana alternativa a Bitcoin, un sistema di misurazione della stabilità economica delle aziende e una piattaforma di trading. Ecco le idee delle 4 startup vincitrici del GrandPrix fintech organizzato da CheBanca!, Politecnico di Milano e StartupItalia!.

I 100mila euro complessivi (e l’anno di incubazione nel PoliHub), 25mila per ogni startup, sono stati assegnati al termine dell’evento SmartMoney che avuto luogo questo pomeriggio a Roma. Alla competizione si sono iscritte 69 startup. Le 14 finaliste hanno partecipato in giugno a una settimana di formazione.

Ecco le 4 startup vincitrici:

BorsadelCredito.it di Alessandro Andreozzi. Si tratta di un portale di ricerca del credito destinato alle piccole medie imprese. Qui la nostra intervista.

Cryptodeer di Matteo Assinnata vuole creare un ecosistema attorno a Tetracoin, valuta digitale sviluppata internamente e basata su Bitcoin. Qui la nostra intervista.

ModeFinance – s-peek di Mattia Ciprian è un’applicazione mobile, fruibile anche via desktop, per accedere a dati, report e valutazione del rischio finanziario di qualsiasi realtà. Qui la nostra intervista.

Wolf of trading di Davide La Spina è una piattaforma che supporta gli investitori istituzionali nel trading, mettendo a loro disposizione informazioni operative ricavate dalle performance di migliaia di trader. Qui la nostra intervista.

Perché Thiel (PayPal) appoggia Trump e Sandberg (Facebook) Clinton. 9 punti

Il rapporto è 56 a 1. 56 ceo della Valley appoggiano Clinton, finora uno solo, Thiel, Trump. I motivi sono a volte più ideologici che economici. Breve panoramica nel giorno dello scontro in diretta tv

L’Intelligenza Artificiale legge le mammografie con una precisione del 99%

L’Università di Houston ha sviluppato un software di Intelligenza Artificiale in grado di leggere le mammografie con un’accuratezza vicina alla perfezione. Permetterà di individuare i falsi positivi e di evitare a molte donne le conseguenze, psicologiche e fisiche, di una diagnosi errata.

Botto Poala (Reda): «Adottare una startup apre le aziende al futuro»

Il ceo del lanificio biellese spiega la scelta della sua società di investire in una startup: «È una mossa strategica per presidiare un mercato nuovo e portare in azienda stimoli e idee che altrimenti non avremmo potuto conoscere»