Mastercard permetterà di pagare con un selfie, anche in Italia

Il leader delle carte di credito ha finito la prima fase di sperimentazione in Olanda: il 92% di chi ha provato la novità di Mastercard la preferisce al pin

Mastercard ha confermato che sta per cominciare ad accettare selfie e impronte digitali come metodi alternativi per completare i pagamenti nelle transizioni online, al posto dell password. L’azienda che produce carte di credito sta testando un software per il riconoscimento di selfie, per ora in Olanda e Stati Uniti. E dai primi risultati delle sperimentazioni sembrerebbe che il 92% di chi ha provato il sistema di pagamento lo preferisce a quello tradizionale con la password.

6a5a54d8369896a9c341f9a71146c9334388b5d6

Così la biometria sta rottamando i pin

Il controllo biometrico, così si chiama la tecnologia che ci potrà permettere di pagare con un selfie, è qualcosa che secondo gli studiosi può permettere di abbattere le frodi online, la maggior parte delle quali avviene proprio con password rubate.

Approfondisci: Impronte digitali, voce e iride: la password siamo noi

Mastercard parte dall’Europa

C’è l’Italia tra i paesi in cui verrà introdotta questa tecnologia, insieme a Regno Unito, Canada, Spagna, Germania, Francia, Svizzera, Norvegia, Svezia e Finlandia. Gli utenti potranno scaricare il software sui propri pc e device mobile. Mastercard non è l’unica azienda che sta cercando di introdurre questo sistema. HSBC e Barclays stanno già provando sistemi di riconoscimento vocale, e RBS e Natwest usano già le impronte digitali.

Arcangelo Rociola
@arcamasilum

Ti potrebbe interessare anche

Impronte digitali, voce e iride: la password siamo noi. La biometria, spiegata.

007 e Matrix sono arrivati in banca. Il riconoscimento dell’iride e altri strumenti di autenticazione e riconoscimento forniti dalla biometria sono già realtà. Abbiamo fatto un salto nel futuro: vi diciamo cosa c’è

Amazon in Italia si farà pagare anche in contanti. E non c’è da andarne fieri

Il colosso dell’e-commerce Amazon dà la possibilità di acquistare con i contanti i beni acquistati sul suo sito italiano. Passo avanti o passo indietro per l’innovazione nostrana dei pagamenti?

30 account Twitter da seguire per sapere tutto sul Fintech

Una selezione dei 30 migliori account che su Twitter aggiornano gli utenti sulle novità del fintech, dai pagamenti mobili al Bitcoin

Apple Pay…a true digital disruption? Not at all

As by now almost everybody knows Apple has recently announced the launch of its new payments platform Apple Pay alongside with the new iPhone6.

Il successo a scuola dipende dal Dna, dice questa ricerca

I ricercatori del King’s College di Londra hanno verificato che l’effetto congiunto di diverse varianti genetiche può definire il comportamento scolastico dei ragazzi e segnalare così in quali casi intervenire per supportare chi rischia di avere difficoltà