Colpaccio di Jusp: Fastweb venderà i suoi mobile Pos

Fastweb si è accordata con la startup Jusp per vendere alle piccole e medie imprese il dispositivo per accettare pagamenti con carta tramite lo smartphone.

08b669c

Jacopo Vanetti

Ottima notizia per Jusp, la startup italiana genitrice dell’omonimo Pos mobile (qui abbiamo raccontato la sua storia): un accordo con Fastweb porterà il dispositivo al cospetto delle piccole e medie imprese clienti dell’operatore. “Dopo anni di inteso lavoro essere stati riconosciuti e sostenuti da un colosso come Fastweb avalla ancora di più la forza e l’unicità della nostra tecnologia, questo accordo è molto di più di una partnership, è la testimonianza di cooperazione tra una grossa azienda ed una giovane azienda digitale dando speranza ai giovani ed al futuro dell’Italia”, dichiara a SmartMoney il fondatore e Cto di Jusp Jacopo Vanetti.

Di seguito il comunicato stampa di annuncio dell’intesa, analoga a quella siglata nel settembre 2013 da Payleven con Poste.

Fastweb lancia Fast Pos, la nuova soluzione di Pos mobile dedicata alle piccole e medie imprese che consente di ricevere pagamenti con carte di credito o bancomat tramite Pc, smartphone e tablet. Il servizio è offerto in partnership con Jusp, la start-up italiana nata e cresciuta all’interno del Polihub, l’incubatore del Politecnico gestito da Fondazione Politecnico di Milano.

d

Il servizio Fast Pos, disponibile per i clienti Internet di Fastweb, offre un un lettore Pos compatibile con tutte le principali carte di credito e di debito e l’assistenza di Fastweb. Fast Pos è utilizzabile da Pc fisso e in mobilità attraverso tutti i dispositivi smart, dal tablet al cellulare. In questo modo Fast Pos si propone come alternativa sicura ed economica rispetto ai tradizionali Pos via rete fissa, che richiedono una linea dedicata, offrendo al contempo la flessibilità dell’uso in mobilità. Il servizio di Pos Ip di Fastweb permette ai clienti di gestire tutti i processi e le transazioni in modalità digitale attraverso l’utilizzo della firma e degli scontrini elettronici. Fast Pos consente inoltre di personalizzare le ricevute con il proprio logo e di archiviarle in formato digitale lasciando al cliente la possibilità di mantenere il proprio conto corrente e la propria banca. Il Fast Pos verrà venduto su tutte le agenzie e i rivenditori Fastweb e verrà proposto ai clienti Fastweb che hanno un’attività commerciale.

10 euro al mese di canone

Per 10 euro al mese il cliente riceverà il dispositivo Pos, l’assistenza Fastweb e due anni di assicurazione Kasko per l’assistenza o la sostituzione del Pos in caso di malfunzionamento. I clienti potranno scegliere il piano che meglio si adatta alle proprie esigenze: pay per use con una commissione dell’1,95% o all-inclusive con un costo di 0,95% sulle transazioni, uno tra i più bassi del mercato, a cui si aggiunge un canone fisso di 8,90 euro al mese.

“Con Fast Pos vogliamo dare ai nostri clienti uno strumento di pagamento moderno e innovativo, che migliorerà la vita di aziende come negozi, alberghi e studi professionali, digitalizzando la gestione delle transazioni e semplificando l’incasso dei pagamenti che potrà avvenire anche in mobilità” – ha dichiarato Roberto Chieppa, head of marketing di Fastweb. “Fastweb si impegna ogni giorno per offrire ai propri clienti le soluzioni più all’avanguardia e il servizio Fast Pos è un ottimo esempio di come sia possibile coniugare l’innovazione con la semplicità”.

 “La partnership con Fastweb rappresenta per Jusp una pietra miliare del proprio sviluppo commerciale in Italia” – ha dichiarato Jacopo Vanetti, fondatore e Cto di Jusp. “Jusp è impegnata a offrire ai propri clienti, di qualunque dimensione e attività merceologica, delle soluzioni innovative e ad alto valore aggiunto, che permettano incassi in mobilità ma soprattutto in modo “Smart” ovvero sfruttando l’intelligenza degli strumenti quali pc, smartphone e tablet che sono collegati con i Pos di Jusp. Sono già diverse migliaia i clienti che usano Jusp con soddisfazione in tutta Italia e in tutte le categorie economiche e siamo certi che la partnership con Fastweb permetterà di incrementare in modo significativo il nostro parco clienti.”

 

LVenture cerca startup di intelligenza artificiale per l’AI WorkLab. La call

Call aperta fino al 30 novembre per il programma che offrirà ai team selezionati la possibilità di trasformare la propria idea imprenditoriale in una startup con il supporto degli esperti di LUISS Enlabs

A colloquio con gli insegnanti via Skype, l’idea di un Liceo Classico di Cosenza

Il dirigente scolastico Antonio Iaconianni spiega a StartupItalia! i dettagli di questa iniziativa che punta a modernizzare il liceo classico Telesio. E semplificare il rapporto tra famiglie e scuola sfruttando la tecnologia