Così pagheremo con Facebook Messenger

Una foto scovata da uno studente di Stanford svela la strategia di Zuckerberg per i pagamenti mobili: saranno integrati nell’applicazione Facebook Messenger.

2011-06-29-1DollarBillFaceBook

Possiamo iniziare a chiamarle ‘le reazioni all’arrivo di Apple Pay”. La prima è stata sicuramente la scissione fra eBay e Paypal, nell’aria da tempo ma incoraggiata dalla necessità di competere con  il debutto nella Mela nel campo dei pagamenti. Adesso è la volta di Facebook, che sembra pronto a giocarsela sul campo di Paypal con il modello Alipay e WeChat, rispettivamente sistema di pagamento di Alibaba e applicazione di messaggistica istantanea.

Secondo un’indiscrezione pubblicata da TechCrunch, Menlo Park sarebbe pronta a rispondere nei prossimi mesi negli Stati Uniti con la sua Messenger. Una funzione scovata dallo studente di Stanford Andrew Aude nell’applicazione per iOs rivela come l’intenzione sia quella di farci inviare denaro con un semplice messaggio come facciamo con testi e foto.

L’unica differenza è la presenza di un codice Pin per questioni di sicurezza. A scovare il codice relativo alla soluzione era stato un mese fa l’esperto di sicurezza Jonathan Zdziarski, Aude è riuscito a fare una serie di screenshoot (e il video pubblicato al termine dell’articolo) e spiega come sia sufficiente inserire l’importo da inviare e impartire il comando.

facebook-payments-select-method

 

La transazione, limitata per ora alle carte di debito, rimane privata e non viene pubblicata nel Newsfeed. Inizialmente il servizio dovrebbe essere gratuito, mentre in un secondo momento potrebbe essere applicata una commissione di un dollaro per transazione. Nelle prossime settimane emergeranno ulteriori particolari, di sicuro c’è che David Marcus, ex Ceo di Paypal passato alla corte di Zuckerberg lo scorso giugno, si sta già dando da fare.

Загрузка

Facebook Messenger Payments feature demoed by @andyplace2 for TechCrunch

Просмотр на Instagram

–>

Qual è la miglior serie tv sulle startup? Risponde Upday, l’app per le digital news. | VIDEO

Da “L’isola del tesoro” di Stevenson, alle gradi opportunità che offre Lisbona. L’app per digital news di Axel Springer punta forte sul mobile journalism e sulla qualità del proprio prodotto editoriale

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti