#NoCashTrip Viaggio di 4 italiani da Bergamo a Liverpool, senza contanti

Ironia della sorte, ultima tappa del viaggio in Europa senza contanti è Liverpool, proprio dopo il weekend nero della brexit

E’ quasi estate e c’è chi per le proprie vacanze ha pensato ad un viaggio un po’ particolare. Un tour per l’Europa, senza contanti. I viaggiatori cashless sono partiti a giugno da Bergamo, e non poteva essere diversamente dato che si tratta della  prima città italiana che nel 2015 ha avviato Cashless City, un programma di sensibilizzazione all’uso della moneta elettronica.

nocashtrip

Tappa finale è invece, ironia della sorte, l’Inghilterra. A Liverpool, In occasione del grande convegno 360 Digital Payments organizzato dall’EPA (Emerging Payments Association – vedi programma). Ad accompagnare l’equipaggio ufficiale del #NoCashTrip Europe nell’ultima tappa inglese ci sarà David Birch, esperto di fama internazionale in tema di pagamenti e identità digitale (“Identity is the new money”, il suo libro, tradotto e pubblicato in Italia per la collana CheFuturo! di Laterza). Ironia della sorte, dicevamo, perché ci si trova a discutere di soluzioni per rendere armonico lo schema di pagamenti a livello europeo in una Gran Bretagna che di quell’Europa ha appena scelto di non volerne fare parte.

Perché NoCashTrip

Tutto il vecchio continente è stato attraversato dall’ondata di innovazione del NoCashTrip, questo il nome dell’iniziativa che, partendo dall’Italia, ha toccato Liechtenstein, Germania, Danimarca, Olanda, Belgio, Francia. I viaggiatori invece tutti italiani sono partiti in auto con l’obiettivo di dimostrare che si può vivere e viaggiare senza utilizzare il contante (e ce l’hanno fatta), ma anche per ricercare le startup innovative nel settore dei pagamenti fintech e l’apporto delle tecnologie epayment come strumento di inclusione finanziaria.

NoCashTrip3Mezza Europa senza un euro (contante)

Tre persone, 8 Stati in 13 giorni, 0 banconote e monetine.  Questo il bilancio del No Cash Trip. Un percorso di oltre 4 mila chilometri, un’immersione in quell’Europa che spende ogni anno lo 0,46% del Pil (circa 60 miliardi di euro) per la gestione del denaro contante e in cui l’uso delle carte di pagamento varia dalle circa 250 operazioni all’anno in paesi come la Svezia alle circa 7 di paesi come la Bulgaria (l’Italia si attesta sulle 30).

Per tutta la durata del #NoCashTrip Europe, l’equipaggio composto da Geronimo Emili, Gianluigi De Stefano, Nicola Cavalazzi e Fred Portelli ha avuto un unico divieto: utilizzare il contante e a disposizione la possibilità di utilizzare diverse alternative, tra carte di credito e app mobile.

 

Calenda: “Tassare i robot? Bisogna governare la rivoluzione” I temi del G7 e dell’I-7 di Torino

Si apre il sipario sulla “Innovation Week italian”: sei giorni alla Reggia di Venaria, nei quali i ministri si trovano per parlare di industria, scienza e lavoro. Parallelemente al G7 si è aperto anche l’I-7 il summit guidato da Diego Piacentini e che riunisce 48 esperti di innovazione provenienti da tutto il mondo

Parole O_stili, il manifesto per la cultura digitale arriva in classe

In pochi mesi è nato un movimento virale che vuole cambiare il modo di comunicare in rete. Il Manifesto si sta diffondendo nelle classi anche grazie alle agende che Mondadori Education ha realizzato in collaborazione con Parole O_stili

Cyber Mid Year Report, fra tendenze e nuove minacce. Le contromisure dell’Europa

La UE si mobilita con iniziative concrete per fare fronte ai continui attacchi informatici. Ecco cosa emerge dai report di metà anno di Cisco, Check Point, Security on Demand e della National Association of State Chief Information Officers (NASCIO)