Il Pos virtuale italiano Solo premiato agli Uk-Italy Business Awards

La startup fintech Solo italiana piace agli inglesi, che la premiano nella sede della Borsa.

GAL_7358

La startup fintech italiana Solo è stata premiata ieri sera nella sede di Borsa Italiana, in occasione degli UK-Italy Business Awards da Christopher Prentice CMG, Ambasciatore Britannico in Italia e da Tim Flear, Console Generale e direttore UKTI Italia.

Leggi anche: Solo, 1.300 Pos virtuali per le agenzie turistiche

Il fintech italiano piace agli inglesi

«Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento – dice il presidente della startup Orlando Merone – che rappresenta l’augurio e lo stimolo del governo inglese a proseguire con l’espansione del nostro business in Italia e all’estero».

Gli fa eco l’Ad di Solo, Edoardo Raimondi, secondo il quale «Il premio è un vivo apprezzamento per caratteristiche di grande semplicità, cura e valore per il cliente che sono il cuore pulsante di Solo», e annuncia anche il supporto al “No cash trip 2016” organizzato da CashLessWay, l’associazione che diffonde la cultura digitale dei pagamenti, impegnata in attività di sensibilizzazione ed educazione per incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici al posto del contante.

ITA_SOLO_lifestyle_LOW

Cos’è e come funziona Solo

La startup, incubata e partecipata da Digital Magics, ha realizzato un pos virtuale che consente a qualsiasi impresa, commerciante e professionista provvisto di una partita Iva di accettare pagamenti con carte di credito e di debito senza dover strisciare la carta in un supporto fisico, come avviene nei Pos tradizionali. Basta comporre e condividere un link web (tramite posta elettronica, sms, messaggio sui social, Qr code o tag Nfc) al proprio profilo pubblico e verificato con i clienti, che possono pagare comodamente da qualsiasi dispositivo: smartphone, Tablet o computer.  La startup riceve una fee del 2,5% + 0,25€ su ogni transazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

1.300 Pos virtuali per le agenzie turistiche, colpo della fintech Solo (Digital Magics)

La startup partecipata da Digital Magics si accorda con il Gruppo Uvet: accedendo a un link si può pagare con carta di credito o debito. Ecco come funziona (e a chi si rivolge)

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito