Simone Cosimi

Simone Cosimi

Gen 22, 2018

Su Airbnb adesso paghi la metà alla prenotazione e il resto poco prima del soggiorno

Cambia la modalità di pagamento: a disposizione dei viaggiatori, dopo la divisione delle spese, anche l'opzione per fermare una casa con la metà della tariffa totale

Fino a ieri su Airbnb occorreva saldare l’intero importo della camera o della casa affittate in anticipo tramite carta di credito. Adesso è arrivato il pagamento in due tranche. Il 50% al momento della prenotazione e l’altra metà poco prima del soggiorno.

Come funziona Pay Less Up Front

La funzionalità si chiama “Pay Less Up Front” e consente agli ospiti di dividere il costo dell’affitto in due parti. Due i requisiti: che il costo sia di almeno 200 euro e che la prenotazione sia effettuata almeno 14 giorni prima del check-in. Altrimenti occorre pagare tutto in un’unica soluzione. I dettagli del saldo saranno specificati caso per caso secondo le indicazioni dei proprietari nelle e-mail di conferma, che d’altronde decidono in autonomia le politiche di cancellazione.

Una spinta alla pianificazione sicura

Secondo Airbnb questa modalità dovrebbe favorire l’affitto di stanze e appartamenti più costosi. Rischiando di perdere solo metà della somma e non l’importo totale i clienti dovrebbero cioè essere condotti a prenotare più di frequente strutture care e che comunque richiedono un maggior impegno economico. E, in generale, sarebbero più disposti a pianificare con serenità le proprie vacanze. Anche la divisione 50/50 potrebbe variare, magari in rapporto 40/60 o viceversa. Stando ai test della piattaforma che sta rivoluzionando il turismo globale, quando alle persone viene data l’opportunità di pagare in due soluzioni la scelgono nel 40% dei casi.

Cosa cambia

Insomma, per bloccare una prenotazione gli ospiti non dovranno più pagare l’intero importo del soggiorno ma solo un (cospicuo) deposito per poi effettuare il saldo poco prima dell’effettivo inizio della vacanza. “Non è un caso che la nuova funzione venga lanciata proprio a inizio anno, momento in cui molti viaggiatori vorrebbero cominciare a prenotare le vacanze estive approfittando del largo anticipo e dei prezzi più convenienti ma che, d’altro canto, coincide anche con la fine del periodo natalizio quando notoriamente le tasche sono già state messe alla prova dalle feste” spiega una nota di Airbnb.

Pay Less Up Front è già disponibile sulla pagina del pagamento al momento della prenotazione. L’annuncio segue il lancio di Airbnb Split Payments , la funzione che dallo scorso novembre permette agli ospiti Airbnb che non viaggiano da soli di suddividere i costi della prenotazione con gli altri partecipanti del viaggio, siano familiari o amici. Anche sotto il profilo della gestione dei budget, dunque, Airbnb viaggia verso la massima elasticità.