Gen 2, 2018

Pineapple Fund, un milione di dollari in bitcoin per salvare la storia di Internet

Il Pineapple Fund ha donato un milione di euro in bitcoin all'Internet Archive. Il fondatore ha dichiarato che è giusto donare in bitcoin, dopo aver guadagnato cifre così alte che lui stesso non potrà mai spendere

Nella veloce corsa al bitcoin, c’è anche chi non pensa solo al guadagno. Lo dimostra la donazione anonima effettuata da un milionario, che ha appena creato il Pineapple Fund, devolvendo 1 milione di dollari in bitcoin all’Internet Archieve, per preservare la storia di Internet.

 

Il Pineapple Fund è stato costituito a inizio dicembre 2017, grazie a un investimento iniziale circa 86 milioni di dollari in bitcoin, da impegnare per una serie di cause benefiche. Il benefattore che gestisce il fondo, noto solo come “Pine”, ha dichiarato al Bitcoin Magazine di aver visto nelle prime fasi di crescita del bitcoin  la promessa di una forma di denaro decentrato e di aver ottenuto più soldi di quanto avrebbe mai potuto spendere dall’investimento iniziale nella criptovaluta.Così, ha deciso di donarli e di costituire il fondo. Oggi, il valore del Pineapple Fund è più alto dell’intero mercato dei bitcoin al momento della loro creazione.

L’ultimo beneficiario del fondo, The Internet Archive, documenta l’evoluzione di Internet da oltre 20 anni, dai giochi MS-DOS ai videoclip di Donald Trump. Si tra di un divertente viaggio nella memoria digitale, ma ha anche uno scopo cruciale nella documentazione dei contenuti pubblicati dai governi e dalle organizzazioni giornalistiche, che nell’attuale clima politico risulta essere importante che mai. In un post sul blog, il team di Internet Archive ha scritto: “è particolarmente gratificante poter vedere che chi ha sognato in grande stile sui Bitcoin utilizza oggi la propria ricchezza per supportare l’innovazione in tutto il mondo”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter