Pagare con Snapchat? In futuro sarà possibile grazie a PayPal

Grazie a un tool di PayPal si potranno effettuare delle microtransazioni sull’app. E si potranno anche acquistare direttamente prodotti come gli occhiali Spectacles

In futuro anche su Snapchat si potranno effettuare dei pagamenti. Il tutto grazie alla partnership, stretta dall’azienda californiana, con PayPal.

L’adozione del PayPal SDK (Software Development Kit), infatti, implica che alcuni servizi verranno integrati all’interno dell’app per effettuare delle microtransazioni. La notizia, ripresa anche da Forbes, è stata rilanciata sul blog aziendale anche da Shane Way, CEO di MightySignal. “Siamo da poco venuti a conoscenza che Snap (la compagnia dietro Snapchat) ha installato, sia sulle versioni iOS che su quelle Android della propria app, PayPal SDK, uno dei sistemi più comuni di pagamento”.

Ancora non è chiaro come e fino a che importo potranno essere utilizzate queste microtransazioni. Snapchat, infatti, offre già al suo interno la possibilità di trasferire denaro tra utenti grazie a Snapcash.

 

Mentre è ormai evidente il cambiamento che si sta realizzando all’interno di Snapchat. Ne sono un esempio gli Spectacles, gli occhiali che permettono di registrare e condividere sui social brevi video. E che, probabilmente, saranno uno dei grandi successi tecnologici della prossima estate. Il tool di PayPal potrebbe allora permettere di effettuare acquisti software o hardware. Offrendo ai propri utenti gli Spectacles e altri prodotti futuri direttamente sull’app. E garantendo anche agli acquirenti un metodo di pagamento veloce e sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Applicazioni da capogiro: Snapchat adesso vale 10 miliardi di dollari

A cavallo dell’ultimo investimento il valore di Snapchat è schizzato a 10 miliardi dai “soli” 2 del 2013. La usano mensilmente 100 milioni di utenti. In novembre arrivano news e pubblicità.

I pagamenti mobili (e Paypal) salveranno Blackberry?

La casa canadese Blackberry punta sulle transazioni fra utenti e sigla un accordo con Paypal

Paypal ha paura di Facebook (e si affida a una startup)

Menlo Park fa un passo nei trasferimenti di denaro peer-to-peer e Paypal reagisce acquistando Xoom.

I tre progetti che hanno vinto il Pitch Day del Lean Startup Program di Peekaboo

La open innovation community partner di Enel per la formazione aziendale ha scelto Mecenuts, Yoyot e Dream Cave. Napolitano (Pekaboo): «Pronti a partire con la quarta edizione del programma, preceduta da uno speciale hackathon di due giorni»