Simone Cosimi

Simone Cosimi

Mar 29, 2018

Google ha comprato Tenor, la piattaforma per le gif

Ignoti i termini dell'accordo ma l'obiettivo è rendere più versatile il motore di ricerca per le immagini di Big G

Febbre da gif dalle parti di Google. Il colosso ha acquisito Tenor, una delle piattaforme più popolari per cercare e condividere gif animate che negli anni ha sviluppato anche altre soluzioni come una splendida tastiera per integrare le divertenti animazioni sui dispositivi mobili.

La mossa di Big G

Una mossa che consentirà a Big G di migliorare la ricerca di questo tipo di contenuti nelle sue pagine dei risultati dando in fondo sviluppo definitivo a una collaborazione consolidata che già integrava Tenor nella tastiera personalizzata Gboard per i dispositivi mobili. Sempre Tenor è utilizzato da Facebook fra le piattaforme disponibili all’interno di Messenger, ormai vero e proprio hub di messaggistica, ma questa seconda partnership rimarrà da calibrare dopo l’acquisizione.

L’evoluzione di Google Immagini

I termini finanziari dell’accordo non sono stati resi noti, anche se non dovrebbero certo essere pachidermici, e Google ha assicurato che, almeno per il momento, Tenor continuerà a condurre la sua “esistenza” parallela.Quando abbiamo lanciato Google Immagini ci siamo concentrati sul rendere semplice trovare foto e immagini sul web – scrive in un post sul blog ufficiale Cathy Edwards, director of engineering di Google Immagini – ma il web si è evoluto e i dispositivi mobili hanno cambiato il modo in cui le persone cercano e, dunque, è cambiato anche quello in cui usano Google Immagini”.

La sensazione che Google Immagini dovesse cambiare c’era in fondo da tempo. In particolare dando più spazio ed evidenza ad altri tipi e formati. “Molte persone usano Google Immagini per trovare più notizie su un tema e per avere modo di comunicare ed esprimersi al massimo – continua Edwards – non è un caso che vediamo milioni di ricerche per gif ogni giorno. Continueremo a evolvere Google Immagini per intercettare queste necessità e oggi portiamo le gif più all’interno acquisendo Tenor, la piattaforma per Android, iOS e desktop”. Chissà che integrazioni di Tenor non si possano vedere anche su altri programmi del gruppo come la chat Allo.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter