immagine-preview

Lug 16, 2018

Nuovo round per Satispay. Il valore dell’azienda supera i 100 milioni | VIDEO

La startup di Alberto Dalmasso, ha varato un aumento di capitale per un massimo previsto di 15 milioni. Di questa cifra 10 milioni sono già stati sottoscritti da investitori internazionali

A seguito di un’assemblea straordinaria degli azionisti di Satispay, la società ha varato un nuovo aumento di capitale per un round d’investimento da un massimo di 15 milioni. Già sottoscritta, da nuovi investitori,  tra cui alcuni anche stranieri, una cifra da 10 milioni. La startup fondata da Alberto Dalmasso nel 2013 supera così la valutazione di 100 milioni.

Satispay diventa internazionale

“Satispay sta crescendo e, pur essendo per ora operativa solo sul mercato italiano, grazie alla tecnologia e ai numeri registrati ha iniziato ad attirare l’attenzione di diversi investitori esteri”, spiega Alberto Dalmasso.

Tra i sottoscrittori della prima tranche compaiono Copper Street Capital, lead investor e fondo UK specializzato in servizi finanziari, Endeavor Catalyst e la società d’investimento Greyhound Capital. Presenti anche in questo round diversi investitori bancari come Banca Valsabbina, Sparkasse – Cassa di Risparmio di Bolzano e Club degli Investitori di Torino.

 

“Per favorire l’ingresso di queste figure abbiamo deciso di varare questa operazione. Il nostro obiettivo, però, era e rimane quello di chiudere, non prima del 2019, un round nell’ordine di 50 milioni”.

Leggi anche: Satispay protagonista della puntata di StartupItalia!

Una nuove funzionalità

600 mila download dell’app, 340 mila utenti attivi (in media 800 nuove iscrizioni al giorno), 44 mila esercizi commerciali convenzionati e 37 milioni di euro raccolti complessivamente dal 2015. L’annuncio di questo nuovo round diventa l’occasione per fare il punto sulla situazione dell’azienda e sui progetti in rampa di lancio.

Come la nuova funzionalità “Risparmi” che consentirà di creare piccoli salvadanai alimentandoli attraverso 3 diverse modalità.

  • Spiccioli: accantonando il resto di ogni transazione;
  • Cashback: mettendo da parte il cashback ricevuto;
  • Periodico: selezionando un importo specifico da spostare nel salvadanaio in modo ricorrente.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter