Mag 22, 2018

I magnifici 10 che scrivono la storia di crypto e blockchain

Imprenditori, giornalisti e scrittori, ecco cosa chi sono e cosa fanno, gli evangelist delle crypto

Un domani saranno ricordati come i pionieri che hanno anticipato la rivoluzione, come succede oggi per i fondatori di Internet, Robert Kahn, VintCerf e Tim Berners – Lee.

Sono imprenditori, giornalisti, divulgatori, che hanno abbracciato la causa della criptovaluta e oggi sono i principali evangelisti di un settore che nel 2017 ha raggiunto una capitalizzazione di mercato di 600 miliardi di dollari!

Cryptoweekly ha selezionato i più grandi influencer di bitcoin, altcoin e blockchain del mondo. Ecco i magnifici 10 della classifica, chi sono, cosa fanno e le loro frasi più celebri dove individuano limiti, potenzialità e scenari futuri della criptomoneta.

  1. VitalikButerin

È il creatore di Ethereum, la piattaforma decentralizzata celebre per gli “smart contract”. La criptovaluta da lui ideata, ether, ha visto il suo valore crescere in modo esponenziale nel 2017 (oggi Ethereum ha un valore di mercato di 30 miliardi). Buterin è anche il cofondatore di Bitcoin Magazine. Oggi è ancora al timone di Ethereum ed è al lavoro sugli aggiornamenti del protocollo.

La vera ragione del successo delle crypto non sarà quella di aver reso le persone migliori, ma di aver migliorato le istituzioni
  1. Charlie Lee

Lee è il fondatore di Litecoin ed è stato uno dei manager di spicco di Coinbase, tra i più importanti exchange al mondo. Lee è focalizzato oggi su diversi progetti relativi ai bitcoin. Prima di diventare uno dei nomi più importanti nel mondo delle criptovalute, Lee è stato ingegnere presso alcune delle più grandi aziende al mondo, tra cui Google.

«Il Santo Graal delle crypto è la sicurezza. La sfida è garantire sicurezza nella conservazione delle valute digitali, senza rendere l’accesso più complicato. Una volta superato quest’ostacolo, le crypto potranno conquistare il mondo».

  1. Brian Armstrong

È il cofondatore di Coinbase, un exchange da 20 milioni di utenti. Dopo la laurea in informatica ed economia, fonda la statup che è riuscita a raccogliere 225 milioni di dollari, e oggi ha una valutazione vicina ai due miliardi di dollari. È decimo nella lista degli under 40 più influenti al mondo secondo Fortune.

«Oggi è difficile sostenere che i bitcoin non garantiscono benefici alle aziende. Altrimenti non si spiegherebbe perché grossi gruppi come Dell ed Expedia abbiano deciso di accettarli».

  1. Roger Ver

È considerato uno dei primi investitori in startup nel mondo crypto. Tra i progetti che ha finanziato, ricordiamo Bitcoin.com, Blockchain.com, Zcash e BitPay. È stato anche tra i primi retailer, con le sue aziende come MemoryDealers, ad accettare pagamenti in bitcoin. Oggi è uno degli speaker più apprezzati agli eventi di settore.

«La questione è più semplice di quanto si pensi. Se l’uso dei bitcoin risulterà più costoso o lento dei servizifinanziari tradizionali, nessuno sarà disposto ad adoperarli».

  1. Andreas M. Antonopoulos

Ha scritto “Mastering Bitcoin” e “The Internet of Money”, diventati testi di riferimento che spiegano perché i bitcoin rappresentano una vera rivoluzione per ognuno di noi. Antonopoulos è anche speaker agli eventi del settore, chiamato per la sua esperienza, soprattutto in materia di sicurezza.

La sicurezza è sia la sfida maggiore dei bitcoin e al contempo la più grande opportunità. Chi la risolverà potrà creare un’industria di massa
  1. Nick Szabo

Szabo è un pioniere nel campo della criptovaluta e della blockchain. È riconosciuto come l’inventore del concetto d ismart contract, oggi una delle “feature” più importanti nella criptomoneta. Szabo è stato anche il creatore di “bit gold”, un precursore dei bitcoin, che è servito come base per l’implementazione del protocollo realizzato da Satoshi Nakamoto.

«C’è una differenza tra gli smartcontract e quelli garantiti dalle leggi tradizionali. La legge è flessibile, i software sono più rigidi. La legge ha bisogno di tempo e intermediari per realizzare i suoi obiettivi, i software sono indipendenti».

  1. Don Tapscott

È il cofondatore e direttore esecutivo del Blockchain Research Institute, che ha il compito di trovare soluzioni con enti e governi per regolamentare l’uso della criptomoneta. È anche l’autore del bestseller “Blockchain Revolution”, un libro sull’impatto che la criptomoneta e la blockchain stanno avendo oggi.

«Ci stiamo trasformando in una società di sorvegliati, con spazi di libertà sempre minori. La blockchain è l’unica tecnologia che può arrestare questa involuzione».

  1. Gavin Andresen

Andresen è uno dei primi sviluppatori di Bitcoin, uno dei lead developer d iBitcoin Core, la prima implementazione del progetto di Nakamoto.  Andresen è il fondatore di Bitcoin Foundation, la fondazione che divulga la conoscenza della criptomoneta nel mondo. Oggi dedica gran parte del suo tempo a quest’organizzazione.

«Immagino un futuro dove fare mining sarà sostenibile e gratuito, con pannelli solari in zone desertiche dell’Arizona, dove chiunque potrà estrarre e spedire bitcoin in ogni parte del mondo».

  1. JihanWu

Wu è il cofondatore di Bitmain, una delle aziende leader nella vendita di ASIC, software che facilitano il mining e che tanto fanno discutere la community, tra i favorevoli al loro utilizzo e i contrati. La sua azienda possiede il 70% del mercato degli ASIC che vengono utilizzati in tutto il mondo.

«Il prezzo dei bitcoin salirà a 100mila dollari nei prossimi cinque anni».

  1. Laura Shin

Shin è una delle firme più importanti nel mondo delle criptovalute e della blockchain. Scrive per Forbes ed è l’ideatrice d iuna serie di podcast sul tema della blockchain e della crypto, dal titolo “Unchained”. Si è formata alla scuola di giornalismo della Columbia University.

«La tecnologia della blockchain è destinata a migliorare ogni relazione umana basata sulla fiducia, dal settore finanziario, alla salute, fino a invadere il campo dell’Internet delle Cose».

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter