Lorenzo Gottardo

Lorenzo Gottardo

Dic 2, 2017

L’Artigiano in Fiera diventa smart e cashless con Satispay

Per la manifestazione dedicata alle piccole imprese artigiane sarà possibile effettuare i pagamenti attraverso l'app mobile. Novità che garantirà ai visitatori anche un cashback sugli acquisti

La più grande vetrina internazionale dedicata alle piccole imprese artigiane apre oggi le sue porte a centinaia di migliaia di visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Ma l’edizione di quest’anno dell’Artigiano in Fiera, che occuperà gli spazi espositivi di Fieramilano fino al 10 dicembre, sarà leggermente diversa dalle precedenti.

Un po’ più innovativa, un po’ più smart e, soprattutto, molto più cashless. Il tutto grazie all’accordo che Ge.Fi. – Gestione Fiere Spa, società organizzatrice dell’evento, ha siglato con Satispay.

Sconti e pagamenti più veloci

La collaborazione con l’app mobile gratuita, che permette di inviare denaro ai contatti della propria rubrica telefonica o pagare nei negozi convenzionati, offrirà a espositori e visitatori una maggiore comodità e convenienza nella gestione dei pagamenti.

I prodotti acquistati durante l’Artigiano in Fiera dagli espositori aderenti al servizio potranno essere pagati direttamente con il proprio smartphone. E in modo molto semplice: basterà selezionare dall’app il nome dell’artigiano con lo stand e digitare l’importo dovuto, in pochi secondi verrà eseguito il pagamento.

I tempi per gli acquisti si riducono, ma anche i costi di commissione rispetto alle normali transazioni con carte di credito

Un’opzione che porterà benefici immediati sia agli espositori, che potranno abbattere così i costi di commissione rispetto alle transazioni con carte di credito (cifra pari a 0 centesimi per importi fino ai 10€ e a soli 20 centesimi fissi per tutti i pagamenti superiori). Sia ai visitatori, che riceveranno un cashback del 10% sulle spese effettuate.

Satispay sarà comunque presente anche all’interno dell’area espositiva. Una postazione sempre pronta per fornire supporto e informazioni ai visitatori e agli esercenti che vorranno attivare il servizio di mobile payment anche nel corso dell’evento.

Un cambiamento culturale

Giunta alla sua XXII° edizione, la manifestazione dell’Artigiano in Fiera si conferma attenta alla promozione di quei servizi che possono contribuire alla valorizzazione e promozione dei prodotti d’eccellenza artigiana provenienti da oltre cento Paesi del mondo.

Oggetti d'arredo, utensili per la cucina e persino bambole: sui banchi dell'Artigiano in Fiera si può trovare davvero di tutto

Aspetto che Antonio Intiglietta, presidente di Ge.Fi. – Gestione Fiere Spa, sottolinea così. “L’Artigiano in Fiera ha riconosciuto in Satispay uno strumento innovativo, e al tempo stesso estremamente semplice, per agevolare espositori e visitatori durate la fiera”.

Ma le novità non finiscono qui per Satispay. Il servizio, infatti, sarà esteso anche all’e-commerce Artimondo, la piattaforma che promuove in Italia e in Europa originalità e autenticità dei prodotti artigianali. Lo shop online, oggi, presenta oltre 600 store online, suddivisi in tre categorie (mangiare e bere; moda e benessere; vivere la casa) con oltre 20.000 prodotti.

Quello siglato con Artigiano in Fiera rappresenta il segnale che c'è un cambiamentoo culturale in atto e che si sta compiendo molto rapidamente

Ovviamente felice per i risultati ottenuti Alberto Dalmasso, Co-founder e CEO di Satispay. “Il 2017 è stato per noi un anno segnato da tanti importanti traguardi e accordi che ci hanno portato oggi ad essere presenti in ogni provincia italiana con oltre 26 mila negozi convenzionati e oltre 210 mila utenti attivi, in continua crescita. Quello siglato con Artigiano in Fiera penso possa a pieno titolo rappresentare il segnale definitivo che il cambio culturale di cui ci siamo fatti promotori è in atto e si sta compiendo molto rapidamente”.