immagine-preview

Nov 17, 2017

Satispay è la prima startup italiana nella top 100 delle aziende fintech

La società del ceo Alberto Dalmasso è la prima italiana a entrare nella Fintech100, la classifica di KPMG e H2 Ventures. E' nella categoria Emerging stars

Satispay è la prima startup italiana a entrare nella classifica delle top 100 aziende fintech al mondo stilata dalla società di consulenza KPMG e da H2 Ventures, società di investimenti focalizzata su fintech, Big Data e intelligenza artificiale. Nel rapporto annuale Fintech100 vengono segnalate le migliori aziende che stanno innovando il settore dei servizi finanziari, identificando i 50 principali leader del settore, e anche le 50 stelle emergenti, società che si sono distinte nello sviluppo di tecnologie e pratiche innovative per il settore finanziario.  Proprio nella categoria Emerging stars è stata inserita la startup guidata da Alberto Dalmasso (ceo e co-founder insieme a Dario Brignone e Samuele Pinta), che ha sviluppato un servizio di mobile payment, basato su un network alternativo alle carte di credito e debito.

Come inviare un messaggio

Disponibile per iPhone, Android e Windows Phone, Satispay può essere utilizzato da chiunque abbia un conto corrente bancario per scambiare denaro con i contatti della propria rubrica telefonica e pagare nei punti vendita ed ecommerce convenzionati con la stessa semplicità con cui si invia un messaggio o si effettua il check-in sui social network.  

Nuove abitudini nei pagamenti

«È per noi un grande onore – ha dichiarato Dalmasso – essere la prima azienda italiana a essere inserita nella classifica mondiale Fintech100. Abbiamo creato Satispay proprio per cambiare le regole del gioco, modificando le abitudini di pagamento dei consumatori e per aprire un mondo di opportunità anche per gli esercenti».  Costituita nel 2013, Satispay, a oggi, conta su 18 mila esercenti e 160 mila utenti. Dopo i precedenti round di finanziamento, la società ha chiuso a settembre un’operazione di aumento di capitale che ha portato la raccolta complessiva a 26,8 milioni di Euro. Hanno già integrato Satispay come sistema di pagamento: Esselunga, Coop, Trenord, Benetton, Caffè Vergnano, Venchi, Domino’s Pizza, Grom, MyChef, Gruppo Cigierre, Total Erg, Kasanova, Repsol, Freddy, Moleskine, Arcaplanet, MC2 St. Barth, Sorelle Ramonda, Vivigas. 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter