Tommaso Magrini

Tommaso Magrini

Ott 24, 2017

Ecommerce, arriva Pay with Google: sfida a PayPal e ApplePay

Big G entra nel florido mercato degli acquisti online e lancia un nuovo servizio con il quale vuole sfidare i rivali già presenti nel settore. Ecco come

Un solo clic e i giochi saranno fatti. Mountain View lancia “Pay with Google“, il suo nuovo sistema di pagamento online con il quale promette di sfidare gli attori già presenti nel settore.

Così funzionerà il servizio di Big G

Google aveva annunciato l’introduzione del nuovo servizio durante la I/O Developer Conference dello scorso maggio ma ora fa sapere che tutto questo diventa realtà. Per effettuare un pagamento online tramite Big G basterà fare un clic sull’icona “pay with Google”, che comparirà a breve sulle app e sui siti internet, navigando con Chrome. Una volta effettuato il login con Google non servirà dunque più inserire nessun altro dato: né le proprie generalità né i dati della carta di credito, già collegati al proprio account.

Con Pay with Google pagamenti più veloci

Il nuovo servizio promette di ridurre notevolmente i tempi e dunque velocizzare l’ecommerce, in particolare su smartphone e tablet. L’opzione sarà disponibile al momento del check out e darà la possibilità di scegliere tra i metodi di pagamento registrati sul proprio account Google. Non servirà inserire nient’altro, in quanto Google invierà automaticamente i dati dell’utente al venditore del prodotto acquistato per la fatturazione.

Già disponibili una quarantina di fornitori

Pay with Google sarà simile ad Android Pay ma estende la possibilità di utilizzo anche a tutti quegli utenti che non possiedono un account con il precedente servizio. Mountain View, che ha chiarito che non sono previsti costi di servizio, ha già stretto accordi con circa una quarantina di fornitori tra i quali Kayak, Postmates, Instacart. A breve si aggiungeranno alla lista Airbnb, Boxed, Caviar, Deliveroo, Just Eat e Papa John’s Pizza.

La sfida dell’ecommerce

Google ha dunque deciso di entrare con forza nel redditizio mercato dell’ecommerce, un business in continua crescita nel quale non poteva più restare semplice spettatore. Con Pay with Google, Mountain View si troverà a competere con altri operatori presenti da molto tempo nel settore, come PayPal e Apple Pay. E a breve, anche in Italia, si aggiungeranno anche altri. Samsung ha infatti annunciato che il suo servizio di pagamenti “mobile” sarà disponibile nel nostro paese, dall’inizio del 2018. La sfida è aperta.