Redazione

Redazione

Gen 13, 2016, 3:52pm

Redazione

Redazione

Gen 13, 2016, 3:52pm

L’Ue come PayPal: ecco la piattaforma per le controversie sull’eCommerce

I siti di eCommerce dovranno a inserire un'apposito link che informi gli utenti prima di ogni acquisto

E’ operativa la Online Dispute Resolution, la nuova piattaforma europea per la risoluzione alternativa delle controversie online sull’eCommerce. Lo scopo di ODR è quello di rendere più agevoli e rapide le controversie per gli acquisti online tra consumatori ed esercenti, incentivando di fatto gli acquirenti a non ricorrere  alle vie legali.

europa.eu

Come funziona

Non appena sorge la controversia, gli utenti (consumatori e professionisti) possono presentare reclamo online agli organismi di risoluzione alternativa delle controversie (Adr) accreditati dall’Ue, i quali faranno da giudici delle controversie.

Obbligo di informare prima degli acquisti

Le nuove norme volute dall’Europa prevedono, inoltre, che i consumatori siano informati di questa possibilità attraverso un link dedicato all’interno di ogni sito di eCommerce.

A dicembre 2015 la Commissione aveva proposto regole aggiornate per i contratti digitali per semplificare e favorire l’accesso ai contenuti digitali e gli acquisti online in tutta Europa. La nuova piattaforma costituisce un ulteriore strumento per rafforzare la fiducia nel commercio elettronico, offrendo un importante contributo alla strategia dell’Ue per il mercato unico digitale.

Per accreditarsi

Sono già aperti gli accrediti online per gli organismi di risoluzione alternativa delle controversie notificati dagli Stati membri, mentre consumatori e professionisti avranno accesso partire dal 15 febbraio 2016.