immagine-preview

Lug 20, 2016

Così in Ucraina useranno la blockchain per sconfiggere la corruzione dello Stato

Il ministro delle Finanze ucraino ha annunciato che farà ricorso a sistemi di blockchain e aste 3.0 per per vendere asset di Stato. Le blockchain serviranno a vendere proprietà statali in modo efficiente, sicuro e trasparente.

Il ministro delle Finanze ucraino ha annunciato che farà ricorso a sistemi di blockchain e aste 3.0 per per vendere asset di Stato. Le blockchain serviranno a vendere proprietà statali in modo efficiente, sicuro e trasparente.

ukraine-government-plans-to-trial-ethereum-blockchain-based-election-platform

Il sistema di blockchain può combattere la corruzione?

Le blockchains sono architetture che permettono le transazioni basate su sistemi di pagamento con valuta bitcoin. In sintesi, sono uno strumento a blocchi su cui viaggiano i dati sulle transazioni in valuta elettronica. La trasparenza è la caratteristica principale di queste catene perché un dato si somma ad un altro, creando una serie di record che andranno ad essere memorizzati su ogni singolo nodo (computer). Le transazioni vengono registrate in un registro pubblico dove, appaiono sincronizzate su ogni dispositivo che esegue un pagamento con questo mezzo. Le blockchain rendono ogni singola azione snella e veloce. Le blockchain, o catene di blocco, hanno un enorme potenziale e possono essere impiegate in diversi modi. Le operazioni eseguite attraverso le Blockchain non sono manipolabili e qualsiasi attività sospetta è rintracciabile.

L’Ucraina, verso un sistema nazionale blockchain

Durante il Blockchain Incredibile Party (BIP001) che si è tenuto il 7 luglio a Odessa, Alexander Danilyuk, il ministro delle Finanze ucraino ha parlato della sua visione del settore della gestione dei servizi pubblici del Paese. Il ministro ha parlato anche dei sistemi blockchain, dicendo che servono a migliorare l’efficienza e la trasparenza nelle operazioni. Quello ucraino sarà, quindi, uno dei primi sistemi di governo a integrare metodi di blockchain e a riconoscere il potenziale dei bitcoin e delle catene di blocco. Il Paese si sta muovendo verso una vera e propria integrazione di questo sistema a livello nazionale.

Alexander Danilyuk ha dichiarato che l’Ucraina prevede di vendere alcune proprietà del governo attraverso Auction 3.0, un sistema commerciale di aste basate sul blockchain.

“Vorremmo che l’Ucraina fosse il primo paese al mondo ad utilizzare il sistema blockchain nella vendita di beni dello Stato. L’obiettivo è quello di riuscire a vendere asset statali in modo trasparente ad un prezzo alto, assicurandoci che non ci sia posto per la corruzione. Credo che il blockchain offra tali opportunità. Ecco, perché, sto attivamente sostenendo il progetto Asta 3.0, che è stato elaborato in collaborazione con le Innovazioni Georgiane e con la Fondazione per lo sviluppo “, ha spiegato il ministro.

Blockchain e trasparenza

Lo spostamento di operazioni canoniche all’interno di sistemi blockchain potrebbe risolvere problemi di sicurezza e trasparenza. Questo è un passo fondamentale in quelle operazioni contingenti alla necessità ucraina di privatizzare totalmente le imprese pubbliche. Ad oggi, in Ucraina, si sente la mancanza di meccanismi di asta efficienti esenti da corruzione. “Abbiamo un problema specifico al Fondo Garanzia dei Depositi (Deposit Guarantee Fund), che possiede molti asset. E, ci sono molti sospetti che diversi asset potrebbero essere venduti in modo non trasparente. Qual è la risposta? Credo in un nuovo meccanismo – questa asta 3.0, che potrebbe permettere di vendere in modo rapido e trasparente “, sostiene Danilyuk.

Il ministro dice che l’Ucraina non ha intenzione di fermarsi e mira a coinvolgere anche la Banca Nazionale: questo sarebbe solo l’inizio di un cambiamento che coinvolgerà l’intera Nazione. Il ministro è fiducioso: “Questa è la nostra occasione per cambiare il corso della privatizzazione, per cambiare l’approccio nella vendita di asset statali e per cambiare il Paese.”

Sara Mauri

@SM_SaraMauri

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter