Anna Gaudenzi

Anna Gaudenzi

Mar 4, 2015

Il conto corrente? Lo apro con un selfie. L’idea di Federico che ha conquistato Banca Sella

L'applicazione sviluppata da Federico Meconi permette di scambiarsi denaro e autenticarsi con un selfie. A Banca Sella è piaciuta: così è nata Hype.

lifestyle_hype_1-compressor

Offrire un caffè a un amico scambiandosi un euro con lo smartphone, aprire un conto corrente con un selfie, controllare le proprie spese in tempo reale. Tutto questo è Hype, la app creata da Federico Meconi e sviluppata all’interno dell’acceleratore di Banca Sella. Hype nasce dall’esigenza di trovare uno strumento facile che semplifichi ogni operazione bancaria grazie allo smartphone. “Un anno fa mi sono chiesto perché le banche non riuscissero a rendere i sistemi di Internet banking più semplici e intuitivi. Perché, per esempio, non è possibile ricevere in tempo reale l’estratto conto? Perché non è possibile controllare le proprie spese quotidianamente senza aspettare i tempi dei circuiti? Volevo far ritrovare la stessa facilità di user experience di Facebook in una banca”.

Money is just a tool, recita lo slogan di Hype e in effetti si sta andando sempre di più verso un mondo dove il denaro contante non sarà necessario, eppure se non si collezionano tutti gli scontrini si rischia, a fine mese, di non ricordarsi più dove e come si è speso lo stipendio: “Io per esempio, da 15 giorni giro senza un euro in tasca, ma so perfettamente come e dove ho speso il mio denaro. Mi basta la mia app per comprare e usufruire dei servizi di cui ho bisogno e per essere sempre aggiornato” racconta Federico Meconi. Antonio Valitutti, responsabile del progetto per Banca Sella, aggiunge: “Hype non è soltanto un’app per smartphone ma è anche una carta di credito fisica che il cliente può richiedere gratuitamente al momento dell’attivazione o dopo”. Hype, di fatto, è un conto di moneta elettronica che permette di avere subito un Iban e una carta contactless per effettuare pagamenti in negozi sia fisici che virtuali.

4TUOI5KZ

 Come nasce il sodalizio con banca Sella?

“Quando Federico ci ha proposto la sua idea – ricorda Valitutti – ci siamo subito resi conto che stavamo cercando la stessa cosa: una banca che non si vede, 
in grado di abilitare gli scambi di denaro della vita quotidiana e il commercio elettronico attraverso l’uso digitale della moneta. Così abbiamo deciso di incubare la startup di Federico in Sellalab, il nostro acceleratore”. Il progetto è poi stato realizzato all’interno dell’incubatore grazie a una nuova squadra di giovani startupper e di esperti che da anni lavorano per i servizi digitali del Gruppo.

Come funziona Hype?

“Per registrarsi basta farsi un selfie e caricare un documento d’identità – spiega Federico Meconi – Una volta iscritti, la carta e il conto sono subito attivi. A questo punto per scambiarsi denaro in tempo reale, basta scegliere il contatto dalla rubrica e digitare l’importo. È possibile inviare con l’app qualsiasi cifra anche a chi ancora non è registrato: una volta diventato Hyper, avrà subito il denaro a disposizione”. E cosa differenzia l’app da Paypal e Apple Pay? “Hype non è una banca online, ma permette all’utente di usufruire in tempo reale di tutti i servizi della banca e inoltre ti dà la possibilità di controllare in ogni momento quanto denaro spendi e come. Si possono anche inserire degli obiettivi di risparmio e gestire il denaro in modo più intelligente” . In che modo aiuta a tenere sotto controllo le spese? “Se per esempio stai pensando di mettere via dei soldi per una vacanza, puoi attivare il Personal Financial Assistant, una funzione che prende le veci di assistente personale e ti aiuta a risparmiare. Hype ti consente anche di ottenere piani di risparmio su misura e categorizzare le spese in base alle specifiche esigenze”.

Hype si candida, dunque, ad essere fra i primi servizi innovativi offerti da una banca in Italia, che coniuga  funzionalità di pagamento da persona a persona e un PFA (Personal Financial Assistant). E se lo scambio di denaro attraverso lo smartphone non è una novità, è invece innovativo il fatto di poterlo fare in tempo reale e poter avere a disposizione uno strumento che ti ricorda quanto puoi spendere in base al tuo conto corrente.

Al momento Hype gira su dispositivi iOS e Android, ma presto sarà disponibile anche su Windows Phone e con una versione per desktop. A breve ci sarà anche la possibilità di mettere in pausa la carta di Hype. Basterà un tap, così da renderla inutilizzabile. Con un altro tap si potrà sbloccarla nuovamente.